Silvia Maccari News domenica, febbraio 10, 2019 Commento: 0 Hit: 33

La vitamina B: la tua grande alleata contro i malanni di stagione

Il periodo immediatamente successivo all'influenza o alle malattie è importantissimo per un pieno recupero. In questo frangente le vitamine del gruppo B possono essere molto utili: vediamo in quali cibi si possono trovare e i consigli per una convalescenza efficace. 

In inverno, si sa, è facile ammalarsi: raffreddore, influenza e malanni di stagione vari sono la norma, ma non per questo vanno sottovalutate. Il periodo immediatamente successivo alla malattia è di fondamentale importanza per un pieno recupero. Si tratta cioè di quel momento compreso tra la fase acuta e completa guarigione clinica, tanto più lento quanto più il fisico era debilitato al momento del contagio. Vi sono infatti delle buone pratiche che derivano sia dalla sapienza popolare che dalla medicina moderna che aiutano a recuperare le forze perdute. 

Alcuni utili consigli

Innanzitutto è utile seguire la regola delle "3 L": letto (riposo), lana (calore) e latte (idratazione). Durante la convalescenza è opportuno stare il più possibile al caldo, bere molto e non stancarsi troppo. Ma altrettanto utili possono essere le vitamine del gruppo B, le più grandi alleate del nostro fisico per il recupero post-malattia, sia per gli adulti che per i bambini. In tutto sono 8, e cioè:

-Vitamina B1: trasforma i carboidrati in energia, soddisfacendo il fabbisogno energetico di cervello e muscoli

-Vitamina B2: anch'essa si occupa di trasformare i carboidrati in energia, ma in più aiuta la riproduzione dei globuli rossi e protegge le cellule dallo stress ossidativo

-Vitamina B3: coadiuva il funzionamento del sistema nervoso 

-Vitamina B5: svolge un ruolo fondamentale nel metabolismo di grassi, proteine e carboidrati ed è coinvolta nella sintesi del colesterolo. Protegge pelle e capelli, previene la stanchezza e aiuta la cicatrizzazione di ferite e ustioni

-Vitamina B6: sintetizza l'emoglobina, la proteina che trasporta l'ossigeno nel sangue

-Vitamina B8: contribuisce al normale metabolismo energetico, al buon funzionamento del sistema nervoso e al benessere di pelle e capelli

-Vitamina B9: partecipa alla sintesi del DNA e dell'RNA, alla produzione di globuli rossi, al controllo della omocisteina (che, se presente in dosi elevate, aumenta il rischio cardiovascolare) e contribuisce alla normale funzione psicologica. 

-Vitamina B12: controlla i livelli di omocisteina, interviene nelle produzione dei globuli rossi ed è necessaria per il buon funzionamento del sistema nervoso centrale

Dove le possiamo trovare?

Le vitamine del gruppo B sono solitamente contenuti in cibi che portiamo tutti i giorni sulla nostra tavola. Ad esempio:

-Vit. B1: cereali della prima colazione, pane, pasta, riso, farina, lievito e carne di maiale

-Vit. B2: lievito, latte e derivati, uova, vegetali a foglia verde

-Vit. B3: fegato, cereali integrali, frutta secca a guscio, pesce, pollame, legumi, funghi secchi, peperoncino in polvere, paprika

-Vit. B5: fegato, uova, latte, cereali integrali, legumi, lievito di birra, patate, funghi

-Vit. B6: patate, cereali integrali e derivati, uova, frutta fresca e frutta secca, funghi, cacao, castagne

-Vit. B9: verdure a foglia verde, lievito, fegato

-Vit. B12: presente solo nei cibi di origine animale come frattaglie, molluschi, uova e latte

In cosa possono essere utili durante la convalescenza?

I ruoli ricoperti da queste vitamine durante il periodo post-malattia sono molteplici. In particolare la vitamina B6 aiuta a produrre anticorpi mentre la B9 previene le infezioni respiratorie, sopratutto nei bambini. Le vitamine B3 e B5  promuovono migliori capacità di resistenza alle infezioni, sopratutto a livello di orecchie, naso e gola. Infine, le vitamine B6 e B12 ci aiuteranno a essere più ottimisti e positivi, che non guasta mai

E se il cibo non fosse sufficiente per garantire un corretto apporto?

Per capire se la dieta non basta a soddisfare il fabbisogno del nostro fisico dobbiamo innanzitutto considerare che la maggior parte di queste sostanze sono coinvolte nella produzione di energia: sintomo classico della loro carenza è infatti la sensazione di stanchezza e affaticamento, ma anche anemia e astenia. Si possono poi andare incontro a problemi specifici, strettamente collegati alla mancanza di determinate vitamine. Ad esempio, una carenza grave di vitamina B2 può portare a piaghe nella bocca e lesioni cutanee, mentre se si tratta di vitamina B3 si possono avere problemi psichici. Nel caso in cui siano la vitamina B6 e B8 a mancare, ci si potrà sentire confusi, irritati e depressi. Se non si assume abbastanza vitamina B9 si potrà sperimentare una perdita dell'appetito, anemia e intorpidimento mentale. Una carenza di vitamina B12 infine può provocare sensazioni di pizzicore, debolezza o intorpidimento a livello di braccia e gambe, e nei casi più gravi anche l'anemia megaloblastica.

In questi casi può essere utile assumere degli integratori specifici, sempre dietro consigli del proprio medico di fiducia. Un ottimo aiuto in questo senso può essere BE-TOTAL, che supporta il metabolismo energetico di adulti e bambini durante periodi di maggiore stress, come appunto quello post-influenza. Lo puoi trovare in compresse e come sciroppo nel nostro sito al seguente link:

https://www.farmaciamaccari.com/35-energetici

        

Related by Tags

Commenti

Lascia un commento