Silvia Maccari News martedì, dicembre 4, 2018 Commento: 0 Hit: 88

La congestione nasale

Con l'arrivo dell'inverno torna la tanto temuta congestione nasale: fin dai primi freddi raffreddore e naso chiuso non lasciano quasi mai scampo. Scopriamo quindi alcuni rimedi utili per liberare il naso e tornare a respirare normalmente 

Cos'è la congestione nasale?

Si tratta di un'alterazione dello stato della mucosa nasale, che tende a gonfiarsi. I tessuti infiammati rilasciano poi alcune molecole, in particolare l'istamina, che ha un'azione vasodilatatrice, impedendo all'aria di passare normalmente. Allo stesso tempo il muco si fa più denso e si deposita in eccesso nelle cavità. In questo modo si rallenta il sistema di trasporto muco ciliare, determinato dalle ciglia della mucosa nasale.

Quali sono le cause?

Il naso chiuso può essere provocato da:

Virus: solitamente Rhinovirus o Adenovirus, che possono nel tempo condurre ad un'infezione batterica, come la rinosinusite.

Allergia: in questi il casi il naso chiuso si avverte stando in ambienti chiusi e poco areati, a causa degli acari della polvere. In inverno anche i pollini del cipresso, che si trovano nell'aria a metà dicembre, possono provocare la congestione nasale.

Riniti cellulari (naso ribelle): patologie di carattere famigliare in cui nel naso si trovano cellule che non dovrebbero esserci. Queste liberano tutta una serie di fattori responsabili della sintomatologia, pur in assenza di allergia.

Come si cura?

Prima di tutto è opportuno consultare il proprio medico di famiglia, che saprà sicuramente consigliare la soluzione migliore. Tuttavia, vi sono anche dei rimedi naturali contro la congestione nasale, molto utili:

-Suffumigi con il bicarbonato: si tratta di un vero e proprio "rimedio della nonna", che parte dal presupposto che inalare vapore acqueo aiuta a sciogliere il muco in eccesso. Basta riempire un bacinella con acqua calda, facendo sciogliere un cucchiaino di bicarbonato, o 2-3 gocce di olio essenziale di eucalipto. 5 o 10 minuti di respirazione e il naso sarà tornato a star bene. 

-Gli oli essenziali: aggiunti alla vaschetta che si colloca sul termosifone, aiutano a mantenere idratate le mucose creando anche un ambiente più sano, impedendo che l'aria si asciughi troppo. Gli oli ideali sono quelli di timo, lavanda o il tea tree oil

-La digitopressione: tecnica semplice, ma efficace. Basta premere con pollice e indice la zona compresa tra la tra fronte e gli occhi, in maniera decisa ma senza troppa forza, per circa 60 secondi.

-Echinacea, sambuco, uncaria tormentosa, astragalo: piante medicamentose che aiutano a prevenire l'insorgenza dei classici malanni di stagione, grazie al loro potere immunostimolante. 

-Una dieta ricca di liquidi: una dieta sana può aiutare a contrastare la congestione nasale, sopratutto quando il disturbo tende a cronicizzarsi come nel caso della sinusite. L'ideale sarebbe evitare cibi con un alto contenuto di allergeni, ad esempio cioccolato, vino rosso e latticini. Meglio invece un'alimentazione ricca di liquidi che contribuisce al drenaggio dei fluidi.

Importante

Ricordate, però: è sempre meglio parlarne prima con il medico, che di certo è in grado di trovare la soluzione giusta per tornare a respirare bene, specie se il problema persiste.

Commenti

Lascia un commento